Le comunicazioni irrilevanti mettono a rischio la fiducia dei consumatori

La quantità eccessiva di comunicazioni spam rende i consumatori sempre più diffidenti e dubbiosi sulle modalità con cui le aziende gestiscono i dati personali.Il settore verso cui i consumatori dimostrano meno fiducia è il retail (74%), mentre quelli su cui si sentono di poter fare maggiore affidamento sono il settore pubblico, i servizi finanziari e la sanità, con il parere positivo di circa la metà dei consumatori (rispettivamente 50%, 49% e 48%). Non è un caso se proprio in questi settori vi siano le normative più stringenti sulla gestione e sull’utilizzo dei dati personali dei consumatori.

Maggiori informazioni

 

X

Inserisci i tuoi dati per scaricare il white paper